pompe-centrifughe

Pompe centrifughe: caratteristiche e funzionamento

Le pompe centrifughe sono largamente impiegate in un vastissimo campo di applicazioni industriali che spaziano dal settore chimico-petrolchimico, al tessile, al trattamento acque, elettronico etc.
Se è alla ricerca di informazioni precise e specifiche riguardanti le pompe centrifughe, questo è il posto giusto! Nei seguenti paragrafi, infatti, andremo a spiegare principalmente le loro caratteristiche e il loro funzionamento.

Pompe centrifughe: classificazione

In base alla disposizione dell’albero di trasmissione che muove la girante, si possono distinguere due tipi di pompe centrifughe: 

  • pompe ad asse orizzontale 
  • pompe ad asse verticale: adatte all’utilizzo in applicazioni dove è richiesta l’installazione della pompa immersa nel liquido (vasche, serbatoi, pozzetti etc.) 

L’installazione delle pompe centrifughe orizzontali può essere: 

  • pompe sopra battente: quando l’asse della pompa si trova al di sopra del livello del liquido da pompare
  • pompe sotto battente: la pompa è posizionata ad un livello inferiore rispetto al liquido che deve essere pompato

Le pompe centrifughe sono costituite da una girante, montata sull’albero motore, che ruota all’interno di una corpo pompa. Il liquido entra in direzione assiale, ma la direzione del flusso di uscita varia a seconda del tipo di pompa centrifuga: 

  • pompe centrifughe a flusso radiale (più comuni)
  • pompe centrifughe a flusso assiale
  • pompe centrifughe a flusso misto

Pompe centrifughe: componenti

I componenti principali di una pompa centrifuga sono:

  • il corpo pompa
  • la girante
    Le pompe centrifughe possono avere diversi modelli di girante: aperta, che si utilizza con liquidi con una maggiore concentrazione di impurità; chiusa, più adatta per liquidi puliti e con una piccola percentuale di solidi in sospensione; semi-aperta etc.
  • l’albero 
  • il motore
  • sistema di tenuta per evitare la fuoriuscita del liquido tra il corpo pompa e l’albero

Ci sono diversi tipi di sistemi di tenuta, tra cui:

  • le pompe a tenuta meccanica in cui l’albero della pompa, collegato alla girante, esce all’esterno per essere collegato al motore e per garantire la tenuta viene installata una tenuta meccanica
  • le pompe a trascinamento magnetico, presentano un magnete esterno direttamente montato sull’albero del motore che grazie alla forza magnetica, trasmette il moto al magnete interno a cui è assemblata la girante. Quest’ultima, ruota e movimenta il fluido. In questo caso non c’è passaggio dell’albero all’esterno della pompa. Il bicchiere di contenimento racchiude il gruppo magnetico di cui sopra e assicura una chiusura ermetica della parte idraulica della pompa, tenendola separata dal motore.

Nella figura sottostante sono riassunti i componenti classici di queste pompe: 

componenti-pompe-centrifughe

Pompe centrifughe: funzionamento

Il funzionamento delle pompe può essere descritto con delle curve di funzionamento, ovvero grafici che ne descrivono prestazioni e ambito di lavoro. 

Per una pompa centrifuga la forma di queste è visibile in figura 4.1 mentre, a titolo di esempio, in figura 4.2 viene riportato il caso di una pompa volumetrica:

Fig. 4.1pumps curves positive displacement pump curves Fig. 4.2

Soffermiamoci ora sul primo grafico di entrambe le figure che descrive la variazione di prevalenza data dalla pompa al variare della portata; il miglior funzionamento si ottiene lavorando centralmente, sia sull’asse delle ascisse che delle ordinate, in modo da ottenere il miglior rendimento. Quindi tra 2 e 2,5 m3/h e tra 4 e 5 m di prevalenza. 

Per il corretto funzionamento dell’impianto di una pompa centrifuga, bisogna sempre verificare che l’NPSH disponibile sia superiore all’NPSH richiesto dalla pompa.
In questa sede non ci dilungheremo sulla spiegazione dell’NPSH, ma vi rimandiamo al link di seguito: https://www.gemmecotti.com/it/npsh-una-rapida-spiegazione/

Le pompe centrifughe GemmeCotti

GemmeCotti produce quattro diverse tipologie di pompe centrifughe a trascinamento magnetico e una tipologia di pompa centrifuga a tenuta meccanica: 

HTM PP/PVDF e HCM PP/PVDFPOMPE A TRASCINAMENTO MAGNETICO 

  • Pompe realizzate in materiali termoplastici PP o PVDF
  • Portata fino a 130 m3 /h
  • Prevalenza fino a 48 mcl
  • HTM: Parti realizzate in plastica stampata  – HCM: corpo ricavato dal pieno

HTM           HCM

HTM SP POMPE MAGNETICHE AUTOADESCANTI 

  • Pompe realizzate in materiale termoplastico PP
  • Portata fino a 26 m3 /h
  • Prevalenza fino a 21 mcl
  • Autoadescanti fino a 6 metri 

HTM-SP

HTM SS 316 POMPE MAGNETICHE IN ACCIAIO

  • Pompe realizzate in acciaio inox AISI316
  • Portata fino a 32 m3 /h
  • Prevalenza fino a 24 mcl

HTM SS316

HCOPOMPE A TENUTA MECCANICA

  • Pompe realizzate in materiali termoplastici PP o PVDF
  • Portata fino a 130 m3/h
  • Prevalenza fino a 48 mlc

HCO mechanical seal pump

Leggi di più
plastic pumps

Pompe in plastica: caratteristiche e vantaggi

Pompe in plastica GemmeCotti per acidi e liquidi corrosivi

GemmeCotti da 30 anni fornisce pompe per acidi e liquidi pericolosi in materiali speciali: le pompe in plastica sono realizzate principalmente in PP (polipropilene) o PVDF e le pompe in acciaio inox sono realizzate in AISI 316. Con questi materiali è possibile assicurare la compatibilità con una vastissima gamma di liquidi come acidi, basi, oli, alkali, refrigeranti, combustibili etc.

In questo articolo ci focalizzeremo sui materiali in plastica utilizzati per l’intera gamma delle nostre pompe per acidi andando ad analizzare le loro caratteristiche principali e scoprendo come la plastica sia un materiale di grande importanza per il pompaggio di liquidi corrosivi e pericolosi (acido solforico, soda caustica, acido cloridrico, acetone, detergenti, benzina, gasolio, acqua di mare).

La maggior parte delle parti in plastica sia in PP che in PVDF che costituiscono le pompe GemmeCotti vengono realizzate dall’azienda Gemme Plast, parte del gruppo GemmeCotti, che si occupa di stampaggio ad iniezione di articoli tecnici in plastica.

Caratteristiche dei materiali in plastica

I fluidi che possono entrare in contatto con le nostre pompe sono sostanze pericolose e molto aggressive ed è per questo motivo che è necessario l’utilizzo di materiali che assicurino ottima compatibilità chimica e alta resistenza, tra cui quelli in plastica. I materiali che utilizziamo per le nostre pompe in plastica sono: 

Pompe in plastica in Polipropilene [PP]

Il primo materiale in plastica per la realizzazione delle nostre pompe è il PP. Il polipropilene è uno dei polimeri più comuni ed uno dei primi polimeri derivati dal petrolio ad essere sfruttato industrialmente.
Il polipropilene fu scoperto nel 1954 dall’ingegnere chimico italiano Giulio Natta, seguendo il lavoro di Karl Ziegler in Germania. I loro studi innovativi sulla polimerizzazione stereospecifica che portarono alla scoperta del polipropilene cristallino, gli valsero il premio Nobel per la Chimica nel 1963.
Nel nostro ambito si sfruttano essenzialmente le caratteristiche di resistenza chimica del polipropilene che lo rendono utilizzabile con molti fluidi come per esempio la soda caustica e anche liquidi acidi. Il polipropilene viene caricato con altri materiali quali la fibra di vetro ed il talco per renderlo meccanicamente più resistente in modo da garantire una maggiore resistenza alla pressione. 

Il polipropilene è ottimale per ottenere pezzi stampati a iniezione e la pompa può resistere tranquillamente per temperature di circa 60-70°C.

Pompe in plastica in Polivinilidenfluoruro [PVDF] 

Il secondo materiale che utilizziamo per le pompe in plastica GemmeCotti è il PVDF che è un fluoropolimero, quindi un tecnopolimero con caratteristiche avanzate. La sua composizione lo rende chimicamente inerte alla maggior parte delle sostanze chimiche.  Essendo un materiale in plastica di più difficile sintesi e sicuramente più settoriale del PP ha un costo superiore rispetto al polipropilene. Con il PVDF, si hanno dei sensibili miglioramenti relativamente alla resistenza alla temperatura rispetto al polipropilene, fino a circa 90°C.

Anche questo materiale viene caricato per aumentarne le caratteristiche di resistenza meccanica.

Come scegliere il materiale delle pompe più idoneo 

Per scegliere il materiale più idoneo tra PP, PVDF e acciaio inox (AISI 316) è necessario seguire i seguenti passaggi: 

  • per prima cosa, conoscere il liquido che andrà a contatto con la pompa e verificarne la compatibilità tra materiale e liquido pompato. Si può fare riferimento alla tabella di compatibilità chimica GemmeCotti, disponibile a questo link.
  • e successivamente, verificare la compatibilità del liquido in base alla temperatura di utilizzo. Il materiale in plastica più adatto per temperature fino a 60-70°C è il PP, mentre per temperature fino a 90°C si predilige il PVDF. Nei casi in cui, invece, la temperatura del liquido fosse superiore ai 90°C e la pompa in plastica non fosse idonea, si può verificare la compatibilità con l’acciaio inox, AISI 316, con il quale è possibile pompare liquidi ad alte temperature.

Lo stampaggio di materie plastiche 

Il gruppo GemmeCotti comprende la consociata Gemme Plast azienda che si occupa di stampaggio ad iniezione di materie plastiche. Lo stampaggio di particolari in plastica avviene per iniezione, tecnica produttiva largamente utilizzata per la lavorazione della maggior parte dei polimeri termoplastici. Producendo autonomamente le parti in plastica che vengono utilizzate per la realizzazione delle pompe GemmeCotti, si riesce a controllare in modo efficiente la produzione e, di conseguenza, garantire ai nostri clienti una consegna veloce con efficienze economiche.
Gemme Plast ha a disposizione una serie di presse di diverso tonnellaggio con cui è possibile stampare parti in plastica di diverse dimensioni a seconda delle necessità. Si possono quindi offrire pompe con un’ampissimo range di prestazioni che va da 0,5m3/h a 150m3/h

Leggi di più

POMPE INDUSTRIALI PER SCRUBBER

APPLICAZIONE: INSTALLAZIONE DI POMPE CHIMICHE NEGLI IMPIANTI SCRUBBER

Le emissioni di gas nell’atmosfera sono regolate da specifiche normative nazionali ed internazionali a cui tutte le aziende devono attenersi. Si parla di trattamento aria in riferimento alle tecniche e ai sistemi adottati dalle industrie per mantenere la qualità dell’aria e i livelli di inquinamento atmosferico entro standard accettabili.

Uno dei sistemi più semplici ed efficaci per la depurazione dell’aria e l’abbattimento di polveri e fumi è l’utilizzo di scrubber.

A seconda del settore industriale e delle esigenze si utilizzano impianti di abbattimento differenti.

Plants

LIQUIDI IMPLICATI E APPLICAZIONI

Gli scrubber vengono comunemente utilizzati per:

  • il lavaggio di fumi (provenienti ad esempio da caldaie o forni) con soda o altri fluidi, per l’eliminazione di acido solfidrico, acido cloridrico, idrocarburi, anidridi solforose e solforiche.
  • la depurazione di gas di processo (ad esempio il lavaggio di gas di sintesi con monoetanolammina per l’eliminazione della CO2).

I principali utilizzatori di scrubber sono:

  • industrie petrolchimiche
  • industrie chimiche e farmaceutiche
  • industrie galvaniche
  • industrie di imballaggi
  • industrie alimentari
  • industrie della cellulosa

LE POMPE INDUSTRIALI INSTALLATE NEI SISTEMI DI TRATTAMENTO ARIA E DEPURAZIONE FUMI

L’aria inquinata viene convogliata all’interno di una camera dove entra in contatto con il liquido di lavaggio, in modo da ottenere il trasferimento degli inquinanti dall’aria all’acqua. L’aria trattata viene liberatscrubbera in atmosfera, mentre le particelle inquinanti catturate diventano parte integrante del liquido di lavaggio, che viene raccolto in una vasca di contenimento.

All’interno di questo processo, l’aria inquinata percorre lo scrubber dal basso verso l’alto, mentre il liquido di lavaggio viene spinto in alto tramite l’utilizzo di pompe centrifughe e successivamente attraverso lo scrubber, dall’alto al basso. Il liquido di lavaggio raccolto nella vasca di contenimento viene ricircolato mediante pompe centrifughe orizzontali posizionate a terra oppure tramite pompe verticali poste all’interno della vasca stessa. La pompa ricircola sempre lo stesso liquido, che dopo essere passato nella torre di abbattimento, torna nella vasca.

ESIGENZE SPECIFICHE PER QUESTA APPLICAZIONE: QUALI SONO LE POMPE IDEALI PER APPLICAZIONI NEI SISTEMI DI TRATTAMENTO ARIA E DEPURAZIONE FUMI?

Gli additivi presenti all’interno del liquido di lavaggio sono spesso agenti chimici aggressivi, per questo motivo è necessario utilizzare pompe per acidi resistenti alla corrosione.

La pompa utilizzata per questo servizio può essere collocata sia esternamente, a fianco del serbatoio con il liquido impiegato nello scrubber, oppure installata verticalmente e immersa nel serbatoio.
In entrambi i casi GemmeCotti propone soluzioni idonee:

Le pompe centrifughe orizzontali:
– serie HTM PP/PVDF (a trascinamento magnetico)
– serie HCO (a tenuta meccanica)
sono un’ottima soluzione per l’installazione a terra.

Le pompe centrifughe verticali:
– serie HV (monoblocco)
HVL (con lanterna).
sono la soluzione ideale per l’installazione immersa.

Tutte queste pompe centrifughe sono costruite in materiale termoplastico PP o PVDF, che garantisce un’ottima resistenza chimica agli agenti chimici utilizzati in questa applicazione.

POMPE CENTRIFUGHE GEMMECOTTI PER IL TRATTAMENTO ARIA

POMPE CENTRIFUGHE ORIZZONTALI A TRASCINAMENTO MAGNETICO SERIE HTM PP/PVDF

Le pompe per acidi a trascinamento magnetico HTM PP/PVDF presentano un design speciale, senza alcuna tenuta meccanica, che assicura l’assenza di perdite di liquido pompato ed emissioni nell’ambiente.

Dati tecnici:                                        GemmeCotti HTM scrubbers
– Portata fino a 130 m3/h
– Prevalenza fino a 48 mlc

Scopri di più sulle pompe HTM PP/PVDF

POMPE CENTRIFUGHE ORIZZONTALI A TENUTA MECCANICA SERIE HCO

Le pompe centrifughe a tenuta meccanica HCO sono la soluzione più indicata per applicazioni in cui è necessario pompare liquidi con presenza di solidi in sospensione. Il loro design con girante semi-aperta consente infatti il pompaggio di fluidi non puliti (solidi non abrasivi – max. 5% – dimensione max. 3 mm).

Dati tecnici:                                            GemmeCotti HCO scrubbers
– Portata fino a 60 m3/h
– Prevalenza fino a 38 mlc

Scopri di più sulle pompe HCO

POMPE CENTRIFUGHE VERTICALI

Le pompe centrifughe verticali sono adatte all’utilizzo in applicazioni dove è richiesta l’installazione della pompa immersa nel liquido (vasche, serbatoi, pozzetti etc.)

POMPE CENTRIFUGHE VERTICALI MONOBLOCCO SERIE HVGemmeCotti HV scrubbers

Le pompe verticali HV sono disponibili con colonna di diversa lunghezza, da 500 mm a 1000 mm.

Dati tecnici: 

– Portata fino a 40m3/h
– Prevalenza fino a 22 mlc

Scopri di più sulle pompe verticali HV

POMPE CENTRIFUGHE VERTICALI CON LANTERNA SERIE HVL

Le pompe verticali HVL sono disponibili con colonna di diversa lunghezza, da 500 mm a 2000 mm.

Dati tecnici:                                                                                              GemmeCotti HVL scrubbers                   
– Portata fino a 57m3/h
– Prevalenza fino a 39 mlc

Scopri di più sulle pompe verticali HVL

 

 

 

Contatta il nostro ufficio commerciale, troveremo insieme una soluzione interessante per la tua applicazione: info@gemmecotti.com

Leggi di più

HTM SP: LA NOSTRA NUOVA POMPA CENTRIFUGA A TRASCINAMENTO MAGNETICO AUTOADESCANTE

HTM SP - Pompa centrifuga a trascinamento magnetico autoadescante

La gamma prodotti GemmeCotti si arricchisce!

Siamo felici di annunciare la nostra nuova pompa centrifuga a trascinamento magnetico autoadescante HTM SP!

Le pompe HTM SP uniscono le caratteristiche proprie delle pompe a trascinamento magnetico alla capacità autoadescante. A livello del mare, queste pompe possono adescare fino ad una profondità di 6 metri in un breve lasso di tempo.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE

MATERIALI

Le pompe HTM SP sono realizzate in Polipropilene (PP) e assicurano elevata resistenza e compatibilità chimica con una vasta gamma di liquidi corrosivi e pericolosi.

E’ disponibile anche la versione con parti interne in PVDF e corpo in PP.

Tutte le parti interne sono realizzate in Gemme Plast, azienda parte del gruppo GemmeCotti specializzata nello stampaggio a iniezione di materie plastiche.

PERFORMANCE

La nuova pompa a trascinamento magnetico autoadescante HTM SP raggiunge portata fino a 25 m3/h e prevalenza fino a 22 m.

HTM SP viene fornita con aspirazione personalizzabile in 3 diverse configurazioni (aspirazione frontale, a destra e a sinistra).

HTM SP curves

TRASCINAMENTO MAGNETICO

Grazie all’innovativo sistema a trascinamento magnetico senza tenuta meccanica, le pompe della serie HTM SP garantiscono la massima sicurezza ed efficienza riducendo al minimo il rischio di perdite ed emissioni, con conseguente risparmio in termini di costi di manutenzione.

Nelle pompe magnetiche, la parte della pompa a contatto con il liquido è composta da una girante calettata sul magnete interno, il quale ruota su di un albero statico per mezzo di boccole. Il tutto è sigillato ermeticamente da un bicchiere di contenimento che chiude sul corpo pompa. Il moto è sincrono ed è trasmesso al rotore (costituito da magnete interno e girante) tramite il magnete esterno accoppiato direttamente sull’albero del motore elettrico.
I due magneti non entrano mai in contatto e sono messi in movimento dalla sola interazione magnetica. Nello spazio tra i magneti è inserito il bicchiere che impedisce al liquido pompato di fuoriuscire dalla pompa.

Il liquido pompato deve essere necessariamente pulito e privo di solidi in sospensione (massima presenza di solidi accettabili: max 2% – max 1mm).

Scopri di più sul trascinamento magnetico

 

DATI TECNICI

• Materiali disponibili: PP o PVDF*;
• Materiali a contatto con il liquido:
Corpo: PP; Girante: PP o PVDF;
O-ring: EPDM
HTM SP connessioni(standard per pompe in PP),
VITON (standard per pompe in PVDF);
Albero statico: Al2O3 99,7%;
Boccola rotante: PTFEC;
• Portata fino a 25 m3/h.,
• Prevalenza fino a 22 m;
• Temperatura massima di esercizio:
PP max 60°C;
• Viscosità massima: 200 cSt;
• Pressione nominale massima:
PN 6 a 20°C;
• Autoadescante fino a 6 m dal livello del mare
• Aspirazione personalizzabile in
3 diverse configurazioni saldate
(aspirazione frontale, a destra e a sinistra).
*corpo disponibile solo in PP.

CARATTERISTICHE STANDARD

• Avviamento diretto.

• Attacchi aspirazione e mandata filettati.

OPTIONAL

• Basamento.

HTM SP è ora disponibile!

Contatta il nostro ufficio commerciale per maggiori informazioni:
info@gemmecotti.com

 

 

 

 

Leggi di più

HTM PP PVDF DALLE ORIGINI AD OGGI: I 7 PUNTI DI FORZA DELLA NOSTRA SERIE BEST-SELLER

Dal 1992 GemmeCotti produce svariate tipologie di pompe chimiche di alta qualità idonee alla stragrande maggioranza delle applicazioni industriali.

Ogni giorno mettiamo in campo la nostra esperienza per migliorare i prodotti esistenti e realizzare nuovi progetti per soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Viviamo il presente e progettiamo le pompe del futuro senza però dimenticare da dove siamo partiti.

Le pompe centrifughe a trascinamento magnetico della serie HTM PP/PVDF sono state il nostro primo prodotto, quello che ci ha resi specialisti del settore.

HTM 10 mag drive centrifugal pump

Nel corso degli anni abbiamo migliorato il modello e ampliato la serie, che oggi comprende 9 grandezze: HTM 4, HTM 6, HTM 10, HTM 15, HTM 31, HTM 40, HTM 50, HTM 80, HTM 100. Ognuna di queste grandezze è disponibile in due materiali termoplastici: PP (polipropilene) e PVDF.

Le HTM sono pompe di qualità, estremamente affidabili e versatili e sono ancora oggi la nostra serie best-seller.

Quali sono i 7 punti di forza di queste pompe centrifughe a trascinamento magnetico?

1.MATERIALI DI COSTRUZIONE

Le pompe della serie HTM sono realizzate in materiali termoplastici PP o PVDF. Questi materiali anti-corrosione sono compatibili con la stragrande maggioranza degli acidi, agenti chimici e liquidi pericolosi.

Verifica la tabella di compatibilità chimica

2.STAMPAGGIO A INIEZIONE

I componenti in plastica delle pompe HTM sono realizzati da Gemme Plast, azienda parte del gruppo GemmeCotti specializzata nello stampaggio a iniezione di materie plastiche. Questo consente l’attenta verifica dei materiali grezzi acquistati da terzi e il pieno controllo dell’intero processo di stampaggio.

3.DESIGN MAGNETICO A ZERO PERDITE

Vantaggi del design a trascinamento magnetico:

– Nessuna tenuta meccanicaHTM magnetic drive system
– Nessuna perdita di liquido o emissioni
– Nessuno spreco
– Sostenibilità ambientale
– Affidabilità e sicurezza
– Manutenzione periodica limitata e conseguente risparmio a lungo termine
– Nessun allineamento pompa-motore necessario

N.B: Il liquido deve essere necessariamente pulito e privo di solidi in sospensione
(massima presenza di solidi accettabili: max 2% – max 1mm).

Scopri di più sui vantaggi del trascinamento magnetico

4.AFFIDABILITA’

A differenza di molte pompe centrifughe sul mercato, il corpo delle pompe HTM è fissato alla lanterna con 8 bulloni. Questa caratteristica consente il fissaggio saldo e sicuro del corpo, garantendo la tenuta statica ed evitando la deformazione del corpo sotto pressione.

5.BOCCOLE

Le ampie dimensioni delle boccole frontali impiegate assicurano elevata resistenza alle spinte assiali.

6.ALBERO STATICOHTM magnet and shaft

L’albero statico delle pompe centrifughe magnetiche HTM è realizzato in allumina (Al2O3), materiale ceramico estremamente robusto, che garantisce massima stabilità e resistenza ai liquidi più aggressivi.

7.MAGNETI

Le pompe della serie HTM sono dotate di un’elevata coppia magnetica grazie all’utilizzo di magneti in NdFeB. Questa caratteristica evita che magnete interno e magnete esterno si sgancino mentre la pompa è in funzione.

 

 

Verifica i dati tecnici delle nostre HTM

 

CONTATTACI: INFO@GEMMECOTTI.COM

IL NOSTRO UFFICIO COMMERCIALE È DISPONIBILE DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 8.30 ALLE 12.30 E DALLE 14.00 ALLE 18.00 PER SELEZIONARE LA POMPA CHIMICA ADATTA ALLE TUE APPLICAZIONI.

Leggi di più

POMPE INDUSTRIALI PER SCARICO MEZZI

APPLICAZIONE: POMPE CHIMICHE PER SCARICO AUTOBOTTI E FERROCISTERNE

GemmeCotti fornisce pompe industriali idonee per lo scarico di ferrocisterne e autobotti contenenti acidi e liquidi pericolosi.

truck-unloading-h-ibc

Per questa applicazione sono possibili tre diverse soluzioni:

  • installazione di una pompa per ogni singolo serbatoio per trasferire il liquido nel serbatoio di stoccaggio
  • installazione della pompa direttamente a bordo del mezzo (GemmeCotti serie HTM o serie HCO)
  • utilizzo della pompa portatile H-IBC (GemmeCotti serie HTM 10)

ESIGENZE SPECIFICHE PER QUESTA APPLICAZIONE: QUALI SONO LE POMPE IDEALI PER LO SCARICO DI AUTOCISTERNE E FERROCISTERNE?

Le pompe GemmeCotti per lo scarico e trasferimento di liquidi pericolosi da mezzi mobili (autobotti o ferrocisterne) vengono selezionate in base alla compatibilità chimica e alle prestazioni richieste.

Le pompe GemmeCotti sono ideali per il trasferimento di liquidi pericolosi, ovvero sostanze che a causa delle loro particolari proprietà possono risultare nocive per l’ambiente circostante o per le persone che vi entrano in contatto.

Questi fluidi sono classificati secondo le loro caratteristiche e grado di pericolosità. In Europa il trasporto di merci pericolose è regolamentato da specifiche normative:

  • ADR: normativa che regola il trasporto su stradarailroad-tank-cars
  • RID: normativa che regola il trasporto ferroviario
  • ADN: normativa che regola il trasporto tramite vie navigabili interne

GemmeCotti fornisce pompe adatte al trasferimento in sicurezza della maggior parte dei liquidi pericolosi.

Fluidi comunemente movimentati per questa applicazione:

  • ammoniaca
  • solventi aromatici e alifatici
  • acido solforico
  • acido nitrico
  • acido cloridrico
  • ipoclorito di sodio
  • idrossido di sodio (soda caustica)
  • perossido di idrogeno

…e molti altri!

Controlla la tabella di compatibilità chimica

LA SOLUZIONE IDEALE PER QUESTA APPLICAZIONE: QUALE TIPOLOGIA DI POMPE SCEGLIERE?

Le pompe GemmeCotti installate sui mezzi di trasporto e implicate nel processo di scarico, consentono di convogliare e movimentare i fluidi in totale sicurezza, assicurando la rapidità di esecuzione.

Per questa applicazione GemmeCotti propone:

  • pompe centrifughe a trascinamento magnetico serie HTM PP/PVDF
  • pompe centrifughe a tenuta meccanica serie HCO

Il design di queste due serie di pompe ne consente l’installazione sia a terra che a bordo del mezzo, garantendo un flusso costante senza rischio di perdite o emissioni.

Pompe magnetiche serie HTM PP/PVDF

Pompe a tenuta meccanica serie HCO 

Un’ulteriore soluzione pratica ed efficace è l’utilizzo della pompa portatile GemmeCotti serie H-IBC.

gemmecotti h-ibc pumps-

Il sistema di pompaggio per contenitori di merce sfusa IBC è costituito da una pompa centrifuga a trascinamento magnetico HTM 10 inserita in una struttura in plastica facilmente trasportabile. Grazie ai suoi attacchi rapidi, la pompa può essere rimossa dal contenitore IBC ed essere agganciata  ad un altro contenitore a seconda delle esigenze. Si tratta quindi di un sistema estremamente flessibile che si presta a svariate applicazioni. La pompa è inoltre equipaggiata con pannello elettrico integrato e un pulsante di start e stop per un utilizzo facile, veloce e in totale sicurezza.

Su richiesta, le pompe H-IBC possono essere fornite in versione premium, con struttura dotata di due ruote per favorire una movimentazione più agevole.view-h-ibcVerifica i dati tecnici delle nostre pompe portatili H-IBC 

COME EVITARE LA MARCIA A SECCO DURANTE LO SCARICO DI AUTOMEZZI?

Per prevenire eventuali guasti alle pompe dovuti all’assenza di liquido, GemmeCotti fornisce un dispositivo contro la marcia a secco. Questo strumento è particolarmente consigliato nelle operazioni di scarico autobotti e per tutte le applicazioni in cui non è assicurata la presenza costante di liquido all’interno delle tubazioni.

Tramite soglia e temporizzazione regolabili, è possibile impostare la potenza minima ed il tempo di intervento del dispositivo. Nel caso in cui la potenza scenda sotto il valore stabilito, la pompa viene fermata.

Caratteristiche del dispositivo contro la marcia a secco:

Dispositivo contro la marcia a secco - dry running protection device

RELE’ DI CORRENTE Monofase

Multigamma 15-35A

2 soglie di allarme MAX / min

Per motori con INVERTER

Maggiori informazioni sul dispositivo

POMPE CENTRIFUGHE A TRASCINAMENTO MAGNETICO E POMPE A TENUTA MECCANICAGemmeCotti pompe chimiche HTM e HCO

In applicazioni dove è previsto l’utilizzo di acidi o liquidi corrosivi, è importante scegliere il modello di pompa più idoneo. Per le operazioni di scarico mezzi, è possibile l’impiego di pompe GemmeCotti a tenuta meccanica o a trascinamento magnetico, daselezionare in base al tipo di fluido di servizio e al punto di lavoro richiesto.

POMPE A TRASCINAMENTO MAGNETICO

Le pompe per acidi a trascinamento magnetico presentano un design speciale, senza alcuna tenuta meccanica, che assicura l’assenza di perdite di liquido pompato ed emissioni nell’ambiente.

Il design è molto semplice e richiede una manutenzione estremamente ridotta con conseguente risparmio in termini di costo ricambi e riparazioni durante la vita della pompa. Il moto è trasmesso tramite il magnete esterno accoppiato direttamente sull’albero motore al magnete interno. Quest’ultimo è collegato alla girante che, ruotando sull’albero, movimenta il fluido.

POMPE A TENUTA MECCANICA

Le pompe centrifughe a tenuta meccanica sono la soluzione più indicata per applicazioni in cui è necessario pompare liquidi con presenza di solidi in sospensione. Il loro design con girante semi-aperta, infatti, consente il pompaggio di fluidi non puliti o viscosi. La tenuta di queste pompe è composta da un anello statico e da un anello rotante solidale all’albero della pompa che a sua volta è calettato sull’albero motore. Azionando la pompa, le due facce degli anelli scorrono una sull’altra garantendo la tenuta, mentre la lubrificazione delle parti è garantita dal liquido pompato.

Pompe magnetiche VS pompe meccaniche, scopri di più

GemmeCotti fornisce pompe per acidi idonee allo scarico di autobotti, autocisterne e ferrocisterne. Le pompe industriali GemmeCotti consentono di scaricare i fluidi sempre alla massima prestazione garantendo sicurezza, efficienza, eccellente durata operativa e risparmio in termini di ricambi e costi di manutenzione.

Su richiesta, le pompe GemmeCotti possono essere fornite con motore monofase e in versione ATEX per aree potenzialmente esplosive.

 

Contattaci: info@gemmecotti.com

 

Il nostro ufficio commerciale è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 per selezionare la pompa chimica adatta alle tue applicazioni.

 

Leggi di più

POMPE INDUSTRIALI PER GRANDI ACQUARI: APPLICAZIONI CON ACQUA DOLCE E SALMASTRA

APPLICAZIONE: IL SISTEMA DI POMPAGGIO DEI GRANDI ACQUARI

Le vasche espositive dei grandi acquari portano di fronte agli occhi del pubblico la meraviglia della biodiversità acquatica. Centinaia di vetrate trasparenti consentono di ammirare le numerosissime specie animali e vegetali che popolano laghi, fiumi e oceani del pianeta.

La sopravvivenza delle specie acquatiche in acqua dolce e salata all’interno delle vasche è possibile grazie all’invisibile e complesso sistema di pompaggio dell’acquario. Il ricircolo e la filtrazione dell’acqua sono permessi dalle pompe che incanalano il liquido all’interno del filtro prima di trasferirlo nelle vasche.

L’impianto idraulico deve garantire una buona qualità dell’acqua e preservarne i principali parametri chimico fisici al fine di riprodurre l’habitat naturale di flora e fauna marina.

Si tratta di un’applicazione che implica l’utilizzo di acqua dolce e salmastra e dunque necessita pompe resistenti alla corrosione in grado di muovere ingenti quantità di liquido. Le pompe industriali impiegate devono inoltre essere necessariamente silenziose al fine di non provocare una situazione di stress che potrebbe alterare il normale stato fisiologico dei pesci.

 

ESIGENZE SPECIFICHE PER QUESTA APPLICAZIONE: QUALI SONO LE POMPE IDEALI PER APPLICAZIONI NEI SISTEMI DI POMPAGGIO DEI GRANDI ACQUARI?

Le pompe ideali per applicazioni nei sistemi di pompaggio dei grandi acquari con presenza di acqua dolce e salmastra sono realizzate in materiali termoplastici.

Le materie termoplastiche utilizzate nella manifattura delle pompe GemmeCotti sono solide e leggere e non assorbono l’acqua. Il materiale plastico comunemente utilizzato nella costruzione di pompe per acqua di mare è il polipropilene (PP), un polimero termoplastico caratterizzato da una buona resistenza termica, meccanica e all’abrasione.

L’utilizzo di questo materiale anticorrosione, invece dell’impiego di pompe in materiali metallici, evita inoltre il rischio di dispersione di particelle metalliche che potrebbero nuocere gravemente alla salute della fauna marina.

 

LA SOLUZIONE IDEALE PER QUESTA APPLICAZIONE: QUALE TIPOLOGIA DI POMPE SCEGLIERE?

Le pompe centrifughe sono la scelta ideale per applicazioni con acqua dolce e di mare.

Una pompa centrifuga è composta da una parte mobile detta girante, che trasferisce al fluido l’energia necessaria per movimentarlo.

 

GemmeCotti HTM 10 PP centrifugal pump

POMPE CENTRIFUGHE A TRASCINAMENTO MAGNETICO

Le pompe centrifughe possono essere progettate con design a trascinamento magnetico.

Le pompe a trascinamento magnetico presentano un design speciale, senza alcuna tenuta meccanica, che risulta particolarmente adatto al pompaggio di liquidi corrosivi; il design magnetico, unito all’utilizzo di materiali termoplastici anticorrosione, garantisce elevata resistenza chimica e assenza di perdite di liquido pompato o emissioni. La totale assenza di corrosione e di perdite consente di mantenere l’impianto pulito; questa caratteristica, unita alla ridotta manutenzione necessaria per le pompe GemmeCotti, concorre al mantenimento di efficienza, sicurezza e durevolezza dell’impianto.

La struttura delle pompe a trascinamento magnetico infatti è molto semplice e richiede una manutenzione estremamente ridotta durante tutto il ciclo di vita della pompa, con interventi dilazionati nel tempo (TBO) e conseguente risparmio sia in termini di costo dei ricambi che in termini di tempi di manutenzione e fermo macchina.

L’utilizzo di pompe centrifughe a trascinamento magnetico in materiale termoplastico, come ad esempio le pompe GemmeCotti della serie HTM PP/PVDF, è la soluzione ideale per applicazioni con presenza di acqua dolce e salata. In particolare i modelli più piccoli della serie, HTM 4, HTM 6, HTM 10, sono particolarmente consigliati per i sistemi di pompaggio dei grandi acquari.

 

Verifica i dati tecnici e scarica il prospetto completo!

 

Leggi di più

POMPE PNEUMATICHE HAOD: AFFIDABILITÀ E VERSATILITÀ

GemmeCotti fornisce pompe pneumatiche a doppia membrana adatte al pompaggio di liquidi aggressivi ad alta viscosità, anche con presenza di solidi in sospensione.

GemmeCotti HAOD pompe pneumatiche

Caratteristica fondamentale delle pompe HAOD è la versatilità di utilizzo: sono particolarmente idonee per applicazioni in industrie chimiche e farmaceutiche e all’interno di impianti per il trattamento acque. Inoltre sono comunemente impiegate nei sistemi di dosaggio e sono ottimali per attività di travaso fusti e scarico mezzi.

 

GemmeCotti HAOD pompe pneumatiche installazioni

 

I dati tecnici evidenziano pressioni e prevalenze elevate e la compatibilità con un’ampia gamma di liquidi. Sicurezza ed efficienza sono garantite dal circuito pneumatico antistallo che non necessita di aria lubrificata: le HAOD funzionano a secco e il loro design ecologico assicura una riduzione del consumo di aria.
L’assemblaggio è rapido e semplice e non necessita l’impiego di particolari strumenti.

Le pompe della serie HAOD sono disponibili in diverse grandezze e materiali: le membrane sono realizzate in PTFE mentre il corpo può essere fornito in materiali termoplastici (PP o PVDF) oppure in materiali metallici (acciaio inossidabile AISI 316).

Le pompe pneumatiche a doppia membrana serie HAOD sono disponibili anche in versione ATEX per l’impiego in aree potenzialmente esplosive classificate zona 2 II3G.

CARATTERISTICHE:

• Materiali disponibili: PP / PVDF / AISI 316;
• Temperatura massima di esercizio:
PP: 60° C – PVDF: 95° C – AISI 316: 95°;
• Portata e prevalenza regolabili;
• Velocità regolabile senza perdita di pressione.

OPTIONAL:
• Smorzatore di pulsazioni.

 

Verifica i dati tecnici e scarica il prospetto completo!

Leggi di più

POMPE ATEX GEMMECOTTI: LA SERIE EM

Per applicazioni in aree potenzialmente esplosive, GemmeCotti offre pompe certificate ATEX. Le pompe della serie EM sono idonee ad essere utilizzate in atmosfere classificate ZONA 1 II2G e ZONA 2 II3G. Tutte le nostre pompe Atex sono realizzate in accordo alla Direttiva 2014/34/EU .

Tale Direttiva prevede il rilascio di una certificazione relativa alle apparecchiature impiegate in zone potenzialmente esplosive da parte delle aziende costruttrici.

Simbolo Atex

COME SI DIFFERENZIANO LE ZONE ATEX?

Con il termine “ZONA 1” si intende un’area in cui, durante lo svolgimento delle normali attività, potrebbe formarsi una miscela di aria e sostanze infiammabili (gas, vapore, nebbia) potenzialmente esplosiva.

Con il termine “ZONA 2” si intende un’area in cui, durante lo svolgimento delle normali attività, non è probabile la formazione di una miscela di aria e sostanze infiammabili (gas, vapore, nebbia) potenzialmente esplosiva. Qualora si verifichi, tale formazione è temporanea.

CHE POMPE ATEX OFFRE GEMMECOTTI PER LE ZONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVE?

La serie di pompe EM comprende 3 pompe in materiale metallico (AISI 316) e 5 pompe in materiale termoplastico (PP/PVDF).

POMPE ATEX in AISI 316 per ATEX ZONA 1 II2G e ZONA 2 II3G:

EM-C Pompe Atex centrifughe a trascinamento magnetico:
Portata 32 m3/h, prevalenza massima 24 mlc
EM-P Pompe Atex rotative a palette a trascinamento magnetico:
Portata 120 l/h, prevalenza massima 12 mlc
EM-T Pompe Atex a turbina rigenerativa a trascinamento magnetico:
Portata 7 m3/h, prevalenza massima 85 mlc

GemmeCotti pompe Atex in AISI 316

POMPE ATEX in PP/PVDF per ATEX ZONA 2 II3G:

EM-C PP/PVDF Pompe Atex centrifughe a trascinamento magnetico:
Portata 130 m3/h, pressione massima 48 mlc
EM-T PP-PVDF Pompe Atex a turbina a trascinamento magnetico:
Portata 9 m3/h, prevalenza 50 mlc
EM-P PP-PVDF Pompe Atex a palette a trascinamento magnetico:
Portata 1000 l/h, pressione massima 5 bar
EM-T SP Pompe Atex a turbina auto-adescanti:
Portata 6 m3/h, prevalenza 28 mlc
EM-CO Pompe Atex a tenuta meccanica:
Portata 60 m3/h, prevalenza 38 mlc

GemmeCotti pompe Atex PP PVDF

LE NOSTRE POMPE SONO IDONEE AL TRASFERIMENTO DI:

  • Acidi e basi
  • Liquidi altamente corrosivi, tossici e pericolosi
  • Idrocarburi, pirofosfati e altri infiammabili
  • Olio diatermico
  • Refrigeranti e criogenici
  • Liquidi radioattivi

Le nostre pompe ATEX sono adatte a svariate applicazioni e vengono fornite con certificato ATEX ZONA 1 e 2.

Specificate la zona ATEX nella vostra richiesta di preventivo, il nostro ufficio commerciale si occuperà della selezione della pompa adatta alle vostre esigenze.

Tutte le pompe includono i sistemi di protezione necessari per la zona di classificazione richiesta.

 

Leggi di più

Come installare una pompa perfettamente in orizzontale?

L’installazione orizzontale di una pompa con configurazione motore B3/B5 in un impianto, può risultare problematica principalmente a causa del peso della pompa rispetto al motore e/o della forma delle flange che ne impediscono un posizionamento bilanciato. Come fare allora ad installare una pompa perfettamente in orizzontale?

Per far fronte a questo problema, l’ufficio tecnico GemmeCotti ha progettato dei basamenti speciali. I nostri basamenti sono realizzati in PP rinforzato, sono disponibili in tre dimensioni e sono idonei per motori IEC e NEMA da 0,12 kW a 4 kW con configurazione B3/B5.

L’installazione salda e in posizione perfettamente orizzontale è favorita dalla presenza di fori sulla superficie del basamento, che consentono un assemblaggio rapido e semplice della pompa completa di motore.

Questa soluzione presenta numerosi vantaggi:

– la sicurezza data da una struttura resistente al peso della pompa e alle vibrazioni

– l’assemblaggio facile e veloce del motore al basamento 

– l’impiego di un materiale di costruzione resistente agli acidi corrosivi

– l’installazione in sicurezza della pompa

– la risoluzione del frequente problema di dover trovare una base su cui ancorare la pompa

 

Ma perchè acquistare i basamenti GemmeCotti quando potreste costruire autonomamente un sostegno atto allo scopo? Se vi state ponendo tale domanda, allora chiedetevi anche questo: l’autoproduzione è davvero la soluzione più economica? Bisogna infatti considerare il processo di progettazione oltreché l’acquisto dei componenti e la manodopera necessari alla realizzazione della vostra struttura.

A conti fatti appare evidente che un piccolo investimento per un basamento GemmeCotti pronto all’uso è decisamente un affare.

Leggi di più